Vai al contenuto

ARTISTI

Artisti – VIVA LIVE

paolo vallesi

Nel 1989 partecipa alla trasmissione televisiva “Gran Premio” con Pippo Baudo. Nel 1991 partecipa e vince il Festival di Sanremo nella categoria “Nuove proposte” con il brano “Le persone inutili”. Pubblica il suo primo album con la Sugar di Caterina Caselli dal titolo “Paolo Vallesi” e l’album, con quasi 200.000 copie vendute gli conferisce il suo primo Disco d’Oro. Nel 1992 torna a Sanremo, nella sezione Big, con “La forza della vita” aggiudicandosi il terzo posto. L’album omonimo con oltre 500.000 copie vendute, rimane per molte settimane primo nelle classifiche di album e singoli ed ottiene il Disco di Platino, risultando il secondo album più venduto dell’anno. Nel 1994 arriva il terzo album dal titolo “Non mi tradire” che, oltre a garantirgli il suo secondo Disco di Platino ed il terzo Disco d’Oro, lo vede collaborare con i suoi amici e colleghi Eros Ramazzotti, Biagio Antonacci e Irene Grandi. Nel 2003 esce la sua raccolta di successi “Best of Paolo Vallesi”, pubblicata in tutta Europa. Nel 2009 produce il primo album della Nazionale Cantanti con le canzoni che hanno fatto la storia della squadra, tra cui anche “La Forza Della Vita”. Nell’Aprile 2012 pubblica il singolo “È Bastato Un Momento” con un video insieme all’amico e compagno di squadra Neri Marcoré. Nel 2013 compone la sua prima colonna sonora per il film “Un angelo all’inferno”. Da Maggio 2017 comincia un lungo tour in Europa insieme alla sua band. A Gennaio 2019 partecipa alla trasmissione televisiva “Ora o mai più” in onda su Rai1 dove interpreta i suoi brani, duetta assieme alla sua coach Ornella Vanoni e con altri grandi artisti della musica italiana.

marco ferradini

Il suo primo lavoro da solista presenta canzoni molto personali sia come struttura melodica che come testi, caratterizzate da tematiche di convincente attualità espresse in modo diretto e personale, per quanto innegabilmente acerbo ma soprattutto faceva apprezzare dal pubblico la cifra del suo stile canoro. In seguito nella vita professionale e privata di Marco si verifica un altro incontro fondamentale con Herbert Pagani. Inizia una collaborazione di cui, il primo passo è la composizione delle musiche di un album e di uno spettacolo teatrale. Dopo l’album di esordio, che aveva ottenuto un buon riconoscimento di critica e pubblico, nel 1981 pubblica il singolo “Teorema”, scritto a quattro mani con Pagani, contenuto nel Qdisc Schiavo senza catene, ottimamente accolto dal pubblico e dalle radio che trasmettono massicciamente i brani di Ferradini. Nello stesso anno partecipa a un tour con Ron, con il quale è andato anche in sala d’incisione e al Festivalbar 1981. Nonostante i successi come cantautore solista, Marco continua a lavorare in sala d’incisione, è nei vari tour, per Lucio Dalla, Bruno Lauzi, Marcella Bella, Riccardo Cocciante, Pupo, Mina, Eros Ramazzotti, Ivan Graziani, Luca Barbarossa, Franco Simone e Toto Cotugno, Umberto Tozzi, Patty Pravo. Nel 1983 Marco è di nuovo sul palco delFestival di Sanremo, dove presenta “Una catastrofe Bionda”, scritta con la collaborazione di Mogol, Renzo Zenobi e l’amico Pagani. Nello stesso anno partecipa al programma di Canale 5 Premiatissima dove viene inserito nella squadra Parole e Musica insieme a numerosi artisti come Gino Paoli, Paolo Conte e Riccardo Cocciante.

MAURIZIO VANDELLI

Quando i Giovani Leoni si sciolsero nacque l’Equipe 84 a Modena, nel 1963. Nel 1964 il primo 45 giri dell’Equipe 84 contiene “Papà e mammà” e “Quel che ti ho dato”. Il vero successo, però, arriva con “Io ho in mente te” del 1966. Sempre nel 1966, Lucio Battisti propone a Maurizio Vandelli la canzone “29 Settembre” che avrà notevole successo artistico. Nel 1969 viene inciso “Tutta mia la città”. Il gruppo incide sette album dal 1965 al 1977, tutti con la presenza di Vandelli come cantante solista. Nel 1982, con lo pseudonimo di Key Of Dreams incide la cover di “Africa” originariamente realizzata dal gruppo statunitense dei Toto. La versione, molto fedele all’originale ma ideata specificatamente per le discoteche, riscuote un grandissimo successo. Nel 1989 vince la trasmissione televisiva “Una rotonda sul mare” con il brano “29 settembre”; nello stesso anno, torna in sala di incisione, per registrare l’album “29 settembre 89”, che viene premiato con il Disco di platino e che segna il suo definitivo ritorno nel mondo della musica; l’anno successivo rilascia un nuovo album, “Sei nei ’90”, mentre nel 1993 partecipa al Festival di Sanremo cantando assieme ad altri due gruppi storici degli anni sessanta, i Dik Dik ed i Camaleonti, la canzone “Come passa il tempo”, poi inserita nell’omonimo album. Contemporaneamente, esce il CD “Walzer d’un Blues” di Adelmo e i suoi Sorapis dove Vandelli conquista il Disco d’Oro insieme agli altri componenti del supergruppo: Zucchero Fornaciari, Dodi Battaglia, Umbi Maggi, Fio Zanotti e Michele Torpedine.

LUCA GUARALDI

Luca Guaraldi, vincitore de “La Corrida 2019”, insieme alla sua band The great night of Rock n’Roll accompagna il pubblico in un viaggio che ripercorre la storia del rock and roll, dalle note di “Great balls on fire” di Jerry Lee Lewis fino a “Crocodile Rock” del grande Elton John, con uno spettacolo davvero coinvolgente e ricco di energia. Insomma, un vero e proprio omaggio tributo al grande Elton John. Verrano, infatti, proposti molti dei suoi grandi successi. Luca Guaraldi, 22enne, pianista, cantante, e performer innamorato del rock and roll e di tutti i più grandi successi di Sir. Elton John. La sua carriera artistica inizia da bambino. Ha all’attivo oltre duecento spettacoli in tutta la Penisola. Ha partecipato nel 2019 alla “Corrida” di Carlo Conti su Rai1 riscuotendo molto successo. Nel 2020 è stato ospite d’onore al Cento Carnevale D’Europa, mentre nel 2021 approda sul palco del prestigioso “Porretta Soul Festival”.

THE SUPER 4

Sono quattro artisti napoletani, interpreti della musica italiana e internazionale. Quattro uomini, quattro voci, quattro stili, quattro know-how diversi ma perfettamente integrati l’uno nell’altro come una Fuga di Bach. Insieme, questi quattro talenti provenienti da esperienze di alto livello artistico, hanno dato voce a questa straordinaria Band, portando mondi diversi sullo stesso palco senza mai snaturarsi.

Gli artisti sono:

SABBA – Vincitore nel 2017 del programma di Canale 5 “The Winner Is” e oggi presente tra gli esperti del muro umano di “All Together Now”.

GREGORIO REGA – Vincitore nel 2019 del programma “The Winner Is” e nel 2021 del Nycanta festival della musica italiana New York.

FRANCESCO BOCCIA – Terzo classificato al Festival di SanRemo 2001 e vincitore di SanRemo 2015, in qualità di autore, con “Grande Amore” del gruppo “Il Volo”. Autore della canzone di Orietta Berti a SanRemo 2021.

AURELIO FIERRO JR – Presente per 6 anni nel famoso cast musical ” Notre Dame Da Paris” e nipote e omonimo del famosissimo Aurelio Fierro.

Insieme hanno già partecipato a diversi programmi ed eventi come nel 2020 ad “XFactor Romania” arrivando secondi ma ritenuti i vincitori morali e nel gennaio 2022 al Concerto dell’Epifania su RAI UNO a chiudere lo spettacolo dove il pubblico ha richiesto a grande voce il bis.

FRANCESCO TRICARICO

A settembre del 2000 esce il primo singolo “Io sono Francesco”, storia autobiografica che ottiene un ottimo successo di vendite (primo posto nella classifica italiana dei singoli più venduti) e che viene premiata col “disco di platino” e con vari riconoscimenti. Nel 2002 Tricarico, pubblica il suo primo album, intitolato “Tricarico”, contenente 12 canzoni. Partecipa anche ad alcune puntate del Festivalbar, cantando “Musica e Drago”. “Solo per te” ottiene la nomination al Nastro d’argento 2006 e vince il premio Mario Camerini come “Migliore canzone da film” a Castelbellino. Nello stesso periodo esce il singolo Cica bum l’Italia. Nel luglio del 2007 esce in radio il singolo Un’altra possibilità. Tricarico collabora nello stesso anno con Adriano Celentano, come autore della canzone “La situazione non è buona”, contenuta nell’album di Celentano “Dormi amore, la situazione non è buona”. Nel febbraio 2008 Tricarico partecipa al Festival di Sanremo vincendo il Premio della Critica “Mia Martini” con il brano “Vita tranquilla”. Alla fine della manifestazione, è uscito il suo terzo album, intitolato “Giglio”. Il 21 luglio 2008, partecipa al Venice Music Awards e si aggiudica il “Premio TV Sorrisi e Canzoni”. Partecipa al Festival di Sanremo 2011 nella categoria Big con il brano “Tre colori”, il cui testo è di Fausto Mesolella, chitarrista del gruppo Avion Travel, partecipazione che farà da apripista all’uscita del suo album “L’imbarazzo”. Ha partecipato all’album tributo a Rino Gaetano Dalla parte di Rino, prodotto dalla Sony Music nel 2011 in occasione del trentesimo anniversario dalla morte del cantautore.

VALerio liboni

Valerio Liboni nel 1971 fonda La Strana Società, con altri componenti dei Ragazzi del Sole, con cui ottiene un grande successo l’anno dopo con la celebre “Pop corn”; partecipa con il quintetto al Festival di Sanremo 1976 con “Andiamo via”, ed esce dal complesso poco prima di tornare al festival l’anno successivo con “Tesoro mio”. Altri suoi successi come autore sono “Che fico” cantata nel 1981 da Pippo Franco e soprattutto l’anno successivo “E muoviti un po’ “per Fiorella Mannoia. Nel 1980 inolte inizia l’attività di cantautore, con il 45 giri “Marmellata Jane”, che riscuote un buon successo radiofonico; due anni dopo viene pubblicato il primo album, “Magari poi”. L’anno successivo partecipa, insieme aI Nuovi Angeli, alla trasmissione “Una rotonda sul mare”, condotta da Red Ronnie. Nel 1997 Liboni incide insieme ad altri due membri della band, Paolo Melfi e Danilo Pennone, un album con la denominazione “I Ragazzi del Sole”. Nel 2004 pubblica il cd “Dear Bruno”, omaggio a Bruno Martino; l’anno dopo torna a collaborare con Guido Guglielminetti per l’album “Canzoni suonate”. Nel 2006 entra nella nuova formazione del complsso The Primitives con Mick Brill, Dave Sumner e Silvano Borgatta, ed accompagna Mal in tour. Nel 2007 esce “San Sebastiano, le donne e gli altri…”, cofanetto che contiene 32 canzoni tra cui 7 inediti e un Dvd con il brano “Io sto bene con te”, scritto insieme a Guido Guglielminetti.

il giardino dei semplici

Il Giardino dei Semplici è un gruppo musicale italiano, fondato a Napoli nel 1974. La band ha venduto 4 milioni di dischi e si è esibita in 2000 concerti sia in madrepatria sia all’estero. Le caratteristiche fondamentali del complesso sono le voci soliste, i falsetti corali e la spiccata vena romantica della loro musica. Il loro periodo di maggior successo è situato a cavallo tra gli anni settanta e ottanta, sull’onda di una lunga serie di hit commerciali: “M’innamorai”, “Tu”, “ca nun chiagne”, “Vai”, “Miele”, “Concerto in La Minore”, “Tu, tu, tu”, “Carnevale da buttare” e “…E amiamoci”. Nel 2017, la band ha lanciato il suo nuovo singolo, Dannata idea; il videoclip è stato presentato in anteprima su TGcom24. Il singolo ha raggiunto la 34ª posizione della classifica italiana delle radio nazionali nella categoria “indipendente”. Nel 2020, viene pubblicato il nuovo album da studio dal titolo: “Concept – Aria Acqua Terra Fuoco”.